Regolamento - Scuola di italiano per Stranieri di Roma - Società Dante Alighieri

Articolo 1
Validità ed efficacia

  • Il presente regolamento è valido ed efficace per tutte le Scuole di Italiano della Società Dante Alighieri ed è affisso presso la Segreteria di ciascuna Scuola. Su richiesta, gli studenti possono averne una copia cartacea. 

Articolo 2
Iscrizione

  • L'iscrizione ai corsi di lingua e cultura italiana deve pervenire alla Segreteria della Scuola almeno 20 giorni prima dell'inizio dei corsi. La Scuola tuttavia si riserva la possibilità di accettare iscrizioni anche a corsi già iniziati. Per iscriversi ai corsi è necessario compilare il modulo di iscrizione presso la Segreteria della Scuola ovvero online e provvedere al pagamento del corso, del tesseramento e della quota di gestione pratica. Tanto i corsi quanto la quota di gestione pratica sono personali, nominativi e non trasferibili. Nel caso in cui lo studente sia minorenne, tutta la modulistica dovrà essere sottoscritta dall'esercente la potestà genitoriale, dal tutore o da chi ne fa le veci.

Articolo 3
Pagamento

  • Il pagamento può avvenire esclusivamente a mezzo bonifico bancario, assegno, carta di credito/debito o in contanti entro i limiti stabiliti dalla legge. Nel caso in cui il pagamento venga effettuato mediante bonifico, nella causale occorre specificare la sede della Scuola, il nome dello studente e la tipologia di corso acquistato. Le spese bancarie sono a carico dello studente.

Articolo 4
Servizi

  • I servizi offerti dalla Scuola compaiono nella brochure esplicativa.

Articolo 5
Rimborsi

  • a. Rimborso per mancata concessione del visto o del permesso di soggiorno
    Il rimborso è consentito solo in caso di mancata concessione del visto per motivi di studio (da comunicare entro e non oltre i 30 giorni dalla data di notifica del diniego del visto e dietro presentazione della documentazione comprovante il diniego del visto e/o contro restituzione di tutti i documenti originali rilasciati al momento dell’iscrizione stessa), del permesso di soggiorno (previa presentazione della documentazione comprovante il diniego del permesso di soggiorno). Dall’importo pagato verranno, comunque, trattenuti la quota di gestione pratica ed il costo del tesseramento, per un importo complessivo di € 40, e l’8% del costo del corso. Nel caso in cui il diniego della concessione o del rinnovo del permesso di soggiorno a studenti presenti sul territorio nazionale avvenga a corso già iniziato, l’importo da rimborsare sarà calcolato proporzionalmente alla parte residua del corso. In alternativa sarà possibile concordare soluzioni alternative.
  • b. Rimborso in caso di rinuncia
    La rinuncia al corso deve essere comunicata alla scuola per raccomandata, fax o posta elettronica certificata, entro 15 giorni prima dell'inizio del corso. In questo caso la Scuola tratterrà il 30% dell'intero importo nonché la tassa di iscrizione di € 40, che rimarrà valida per l'anno solare in corso. A partire dal 14° giorno nessun rimborso sarà dovuto, ad eccezione di casi gravi che la Direzione della Scuola si riserva di esaminare. Gli studenti che inizino il corso in ritardo o finiscano il corso in anticipo o perdono delle lezioni per cause non dipendenti dalla scuola non possono essere rimborsati né le lezioni possono essere recuperate. Per le lezioni private le cancellazioni devono essere comunicate alla Segreteria entro le 17.30 del giorno lavorativo precedente (venerdì nel caso di lezione il lunedì), pena la perdita della quota versata per la lezione. Se lo studente non si presenta entro la prima metà della lezione, l’insegnante non è tenuto a garantire la sua presenza per il tempo restante.

Articolo 6
Corsi

  • I corsi si tengono dal lunedì al venerdì, salvo disposizioni diverse della Scuola, e possono svolgersi sia la mattina che il pomeriggio. Sono rispettate le festività nazionali italiane e le lezioni in questi giorni non sono recuperabili né rimborsabili. Gli studenti effettueranno un test per stabilire il loro livello di partenza. Dopo il test un docente descriverà i programmi, l'organizzazione della scuola e fornirà le principali informazioni sui corsi. Per eventuali problemi con il livello assegnato sarà necessario contattare il direttore didattico. Le lezioni hanno una durata di 50 minuti. Nel caso in cui per un livello non si raggiunga il numero minimo di studenti la Scuola si riserva il diritto di annullare il corso o posticiparne l'inizio. In caso di annullamento lo studente verrà rimborsato.

Articolo 7
Materiali didattici

  • I materiali didattici consigliati sono a carico dello studente.

Articolo 8
Assicurazione e Visto

  • I partecipanti non sono assicurati in caso di malattie, incidenti e furto. I cittadini della UE sono dispensati dalle spese mediche se portano il modulo E111 che possono richiedere presso la propria autorità sanitaria locale prima della partenza. Gli studenti extracomunitari devono informarsi presso le competenti autorità locali se sono assicurati durante il soggiorno all'estero. I cittadini americani non hanno bisogno di un visto per entrare in Italia. I cittadini degli altri paesi devono contattare l'Ambasciata Italiana più vicina o Consolato per i relativi permessi di soggiorno.

Articolo 9
Espulsioni

  • La Scuola si riserva il diritto di espellere uno studente la cui condotta sia da ritenersi reprensibile, a discrezione del responsabile didattico dei corsi, sentiti gli insegnanti.

Articolo 10
Dati personali

  • Gli studenti autorizzano la Scuola a includere i dati personali in una mailing list tramite la quale verranno inviati messaggi promozionali relativi alle attività della scuola.

Articolo 11
Autorizzazione all'utilizzo di foto e video

  • Lo studente autorizza, a titolo gratuito, senza limiti di tempo, anche ai sensi degli artt. 10 e 320 cod. civ. e degli artt. 96 e 97 legge 22.4.1941, n. 633, Legge sul diritto d’autore, alla pubblicazione e/o diffusione in qualsiasi forma delle proprie immagini sui Siti Internet, Email, Social Media, carta stampata, materiale pubblicitario ed ogni altro mezzo di diffusione di proprietà̀ o controllato dalla Società Dante Alighieri, nonché́ autorizza la conservazione delle foto e dei video stessi negli archivi informatici e prende atto che la finalità̀ di tali pubblicazioni sono meramente di carattere informativo ed eventualmente promozionale.

Articolo 12
Esonero da responsabilità per attività ricreative

  • Lo studente esonera e solleva da ogni responsabilità la Società Dante Alighieri, i docenti ed il legale rappresentante per eventuali infortuni o danni verificatisi in occasione della partecipazione alle attività ricreative proposte e che si svolgono al di fuori dei locali della Società (escursioni, visite presso Musei etc…).

Articolo 13
Clausola compromissoria per arbitrato rituale collegiale ex art. 808 c.p.c.

  • Tutte le controversie aventi ad oggetto i rapporti sociali, comprese quelle relative alla validità delle delibere assembleari, alla validità e/o alla esecuzione di qualsivoglia contratto con la SDA e successive integrazioni e/o modifiche, promosse da o contro i soci, da o contro la SDA, da o contro i consiglieri, da o contro i revisori, da o contro il personale dirigente saranno risolte mediante arbitrato dagli Organi Arbitrali interni e secondo il Regolamento di arbitrato di cui la SDA si è dotata.
    In caso di assenza o inoperatività degli organi arbitrali interni le controversie di cui sopra saranno devolute alla decisione di un collegio arbitrale e composto da numero tre arbitri rituali.
    Ciascuna parte provvederà alla nomina di un arbitro mentre il terzo arbitro, cui saranno affidate le funzioni di presidente, sarà nominato concordemente dagli arbitri nominati ed in caso di loro disaccordo o inerzia, la nomina sarà fatta, su istanza della parte più diligente, dal presidente del tribunale di Roma
    La sede dell’arbitrato è fissata in Palazzo Firenze - piazza Firenze 27 - Roma. La lingua del procedimento sarà l’italiano. Il collegio arbitrale deciderà entro il termine di giorni 90 (novanta) secondo diritto e nel rispetto delle forme e modi di cui all’art. 806 ss. c.p.c. e del principio del contraddittorio.
    Il lodo sarà impugnabile ai sensi dell’art. 829, co. 3, c.p.c. per violazione delle regole di diritto relative al merito della lite. Nell’eventualità la corte d’appello deciderà il merito della controversia nei casi di cui all’art. 830, co. 2, c.p.c.

Articolo 14
Deroghe

  • Eventuali convenzioni o accordi con Enti o Associazioni rappresentative potranno derogare, in tutto o in parte, alle disposizioni contenute nel presente regolamento.

Articolo 15
Modifiche

  • La scuola si riserva il diritto di apportare modifiche al presente Regolamento, ai programmi dei corsi e delle attività culturali e ai prezzi senza essere tenuta a darne comunicazione. Compilando e firmando modulo di iscrizione si accettano esplicitamente tutte le condizioni riportate nel presente Regolamento.