Conferenza di Noemi Ghetti sul tema “Guido Cavalcanti, maestro e primo amico di Dante” - Scuola di italiano per Stranieri di Roma - Società Dante Alighieri

Mercoledì 16 maggio, ore 17:00

La vicenda umana e culturale dell’amicizia tra Dante e  Guido Cavalcanti è uno dei capitoli più significativi della storia letteraria italiana della fine del Duecento.La vicenda umana e culturale dell’amicizia tra Dante e  Guido Cavalcanti è uno dei capitoli più significativi della storia letteraria italiana della fine del Duecento.Nata all’insegna dei cordiali rapporti che nella Firenze di quegli anni erano nati fra i giovani poeti della generazione post-guittoniana (si pensi al noto sonetto dantesco Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io), essa si incrinò per il profondo dissidio che nacque tra i due riguardo alla concezione dell’Amore, dissidio che rimandava ad un’altrettanto profonda diversità di carattere dottrinale e filosofico, considerato l’averroismo del “secondo” Guido.Noemi Ghetti, che al tema ha dedicato un libro molto documentato e suggestivo, L’ombra di Cavalcanti e Dante, ricostruisce i diversi momenti di questa vicenda con il risultato di portare nuova luce anche alla comprensione del noto episodio dell’incontro di Dante con il padre di Guido, Cavalcante dei Cavalcanti, in Inf. X